Accelerare il metabolismo per dimagrire, possibile che sia semplicemente una questione di testa? Le parti in gioco, infatti, non riguardano soltanto la testa, intesa per “forma mentis”, ma senza dubbio uno stile di vita più salutare non può che concorrere al successo dell’operazione.

Se si desidera accelerare il metabolismo per dimagrire, con risultati durevoli e soprattutto stabili, è necessario non solo mangiare in maniera sana, poco e ad intervalli regolari, abbinando il tutto ad un’attività fisica costante, ma è indispensabile prima di tutto connettere pancia e cervello, come spiegavamo in un precedente articolo.

aumentare metabilismo per dimagrire

Per ottenere il successo sperato e aumentare il metabolismo, è pertanto necessario rifuggire quella che può essere chiamata alimentazione inconsapevole, causa del mancato ottenimento dei risultati e alla base, molto spesso, di un peso corporeo in eccesso, da cui non si riesce in alcun modo a sfuggire.

L’alimentazione inconsapevole può creare caos nelle nostre funzioni digestive, scatenando gli ormoni dello stress, e al contempo può aggiungere chili, far sparire il piacere, e causare problemi nelle funzioni gastrointestinali. D’altro canto, l’alimentazione consapevole riduce i nostri ormoni dello stress, e dona al nostro corpo il tempo e lo spazio di cui ha bisogno per digerire completamente il cibo, senza infiammazioni.

Oltre a ridurre gli ormoni dello stress, l’alimentazione consapevole ci rende in grado di assaporare lentamente e sensualmente l’atto del mangiare, creando un’esperienza di cui deliziarsi. Ci permette anche di entrare completamente in contatto con il nostro senso interiore di sazietà, il che aiuta a combattere l’atto di mangiare troppo, che ci fa provare una sensazione poco piacevole.

Un’Alimentazione Consapevole per il Cervello e lo Stomaco

Ecco quattro modi per cominciare a mangiare in maniera consapevole.

1. Chiediti

  • Perché sto mangiando adesso: ho fame o voglio qualcos’altro?
  • Che cosa sto mangiando adesso: questa scelta farà del bene alla mia salute o il mio corpo e la mia mente se ne pentiranno? Puoi farti questa domanda in termini di analisi del rapporto costo-beneficio. Va bene optare per qualcosa che non sia necessariamente la scelta più sana, se la mangi con moderazione. Ma chiediti se ne vale la pena, o se possa causare danni al punto da non essere più nemmeno un piacere.
  • Che cos’altro sto facendo adesso: mangio qualcosa mentre sto leggendo un articolo o guardando la tv o chiacchierando? Datti il permesso di mangiare e basta.

2 Mastica, e poi mastica di nuovo

La nostra digestione comincia con la masticazione: prenditi del tempo per masticare e masticare ancora; questo aiuta gli enzimi nella nostra saliva a svolgere il suo lavoro, così che possiamo assorbire in modo efficace gli elementi nutritivi e trarre  il meglio dal cibo che stiamo mangiando.

3. Cena con calma

Esiste l’atto del mangiare, e poi c’è il cenare. Molte di noi non hanno il tempo di sedersi e godersi un pasto, specialmente durante una piena giornata di lavoro. Ma cenare può essere gratificante se permetti a te stessa di vivere l’esperienza di ogni sensazione del tuo pasto, man mano che lo assapori. Cena assaporando gli aromi, le consistenze e i gusti di tutto ciò che mangi, invece di passare di boccone in boccone, o più spesso, ingoiare. Non ha senso affrettarsi la sera se non devi uscire.

4. Impegna la tua attenzione

Quando mangi e cominci a notare il chiacchiericcio della mente e i suoi commenti, senza giudizio. Scopri se riesci a reindirizzare la tua attenzione all’esperienza del cenare; dello sperimentare tutte le sensazioni.

Puoi imparare la consapevolezza con il programma  Dimagrisci col Piacere consapevole”, dove puoi scaricare gratuitamente la prima settimana.

 

 

Send to Kindle
Come mangiare meno senza sforzo!